Categories: Uncategorized|Published On: 15 Maggio 2024|

Ristrutturazione bagno Trento: tutto ciò che devi sapere

ristrutturazione bagno trento

Quando si decide di ristrutturare il proprio bagno sembra di fare un salto nel vuoto: tanti dettagli a cui prestare attenzione, troppi costi, infiniti materiali tra cui scegliere…insomma, una gran confusione!

Proprio per questo abbiamo deciso di accompagnarti in ogni fase del processo di ristrutturazione e monitorare tutti i lavori fianco a fianco con te per fare in modo che questa parola si trasformi in una grande opportunità.

Si tratta infatti dell’occasione giusta per ridare vivacità e freschezza al tuo vecchio bagno e riappropriarti di un ambiente che non senti tuo con uno stile più moderno e rilassante. 

Continua a leggere per saperne subito di più e non farti spaventare dalla parola “ristrutturazione”…

Ristrutturazione bagno Trento: ecco cosa ti aspetta

Il bagno è la cartina tornasole degli ambienti del tuo appartamento. Un bagno pulito e curato rispecchia la personalità e lo stile di tutta la casa e una ristrutturazione è un’ottima occasione per ridargli vita.

Ma come avviene il percorso di ristrutturazione? Come scegliere i materiali giusti e stabilire il budget entro cui stare? Ora ti spiegheremo in dettaglio tutte le fasi che dovrai affrontare per avere un bagno tutto nuovo, rilassante e confortevole. 

Primo appuntamento: budget e detrazioni 

La prima consulenza è il momento giusto per comunicarci le tue idee e ispirazioni. Se non hai alcun progetto in mente non preoccuparti, in questo primo incontro ci occuperemo di immaginare insieme a te tutti i dettagli: colori, materiali e stile sulla base del budget che hai a disposizione. Il primo appuntamento è molto importante per poter disegnare insieme un progetto da seguire nelle fasi successive del lavoro, definito in ogni particolare per ottenere un risultato curato e preciso. 

Sappiamo bene poi che cercare tutte le informazioni necessarie per avere accesso alle detrazioni fiscali non è per nulla semplice. Per questo abbiamo deciso di dedicare una parte del nostro lavoro di consulenza proprio a spiegarti come poterne beneficiare. Durante il primo appuntamento ti daremo le risposte che cerchi per poter iniziare in serenità la tua ristrutturazione e, dovessi avere ancora dubbi, non esitare a chiedere!

Puoi verificare le nostre disponibilità e prenotare la tua prima consulenza comodamente in pochi click sul nostro sito web, qui.

Inizio dei lavori

Ora le fasi più dure della ristrutturazione: la demolizione e i lavori di carpenteria e idraulica. Sono fasi necessarie, eppure sono quelle che non si vorrebbero mai affrontare perché, con tutti i detriti prodotti, la riuscita del progetto sembra sempre molto lontana. Ma non temere, i nostri esperti seguiranno il progetto alla lettera e sapranno risolvere qualsiasi tipo di problema. In questa fase vedrai crearsi i primi spazi nuovi: una nicchia per la doccia, un’insenatura per il lavabo, un eventuale cambio nelle tubazioni e negli impianti elettrici per spostare i sanitari.

Ora inizia la parte più divertente e creativa e la “palla” passa alle piastrelle e ai rivestimenti. Inizierai a intravedere la resa finale grazie ai primi colori dati dai pavimenti, carte da parati o altri materiali. Finalmente ti sembrerà di avvicinarti al progetto e avrai un primo assaggio del tuo nuovo bagno. Puoi approfondire il tema rivestimenti in questo nostro altro articolo dedicato (clicca qui). 

Fine dei lavori

Per avere una visione completa, però, mancano…i sanitari! Quelli nuovi verranno installati a seguito di pavimenti e rivestimenti e saranno importantissimi per lo stile del bagno. Ecco perché è importante il primo appuntamento di consulenza, per definire il tuo gusto e non arrivare impreparati alle fasi di installazione. Tre sono le macro categorie di sanitari tra cui puoi scegliere:

  • sospesi o filomuro: arredi che non toccano il suolo ma soltanto la parete, per un effetto moderno ed eternamente elegante. Si abbinano bene a qualsiasi tipo di stile della casa e sono molto comodi per la pulizia di routine
  • a terra: il tipo di sanitario più tradizionale, fissato direttamente al pavimento del bagno per creare uno stile pulito e lineare. Sono la scelta giusta se ti senti indeciso e sai già che non potrai pentirtene
  • free standing: le vasche da bagno e i lavabi freestanding aggiungono un tocco di carattere. Non sono sicuramente adatti a tutti i tipi di casa e si abbinano meglio a stili decisi e definiti.

Ora tocca agli altri accessori come specchi, mensole, porta-asciugamani e illuminazione. I lavori sono ormai quasi conclusi e non vedrai l’ora di poterti rilassare nel tuo nuovo bagno ristrutturato.

Manca solo una pulizia finale, necessaria per rimuovere i piccoli detriti rimanenti dai lavori in modo tale che le superfici non si possano rovinare. E infine una fase di controllo e ispezione che opereremo per assicurarci che il progetto sia stato realizzato nel migliore dei modi e rispettando tutte le tue linee guida. 

Infine, il momento che tanto aspettavi: la consegna delle chiavi! Ora tocca a te rendere il bagno ristrutturato ancora più personale con l’aggiunta di tappeti, asciugamani colorati e punti luce extra. Qui sotto ti forniamo una piccola guida con qualche spunto per raggiungere lo stile dei tuoi sogni. 

Ristrutturazione bagno Trento: consigli di stile

Ci sono moltissimi colori, texture, pattern, materiali diversi tra cui scegliere e qui ti aiutiamo a definire come ognuno può dare il meglio di sé per garantirti l’effetto che desideri. Nel nostro showroom potrai comunque avere una panoramica più dettagliata di tutti i materiali che si possono usare e i loro accostamenti:

  • stile classico ed elegante: non si sbaglia mai! Finiture lineari, sanitari effetto marmo, illuminazione tenue e rilassante. Se lo spazio di lavoro è molto grande potrebbe essere una buona idea creare due tipi di pavimentazioni differenti ma dialoganti grazie alla stessa tinta. L’importante è la scelta dei colori: opta per sfumature delicate come grigio, beige o bianco panna
  • stile urbano contemporaneo: per chi ha un’anima cittadina e un’attenzione rivolta ai particolari. Non sentirti intimorito dai rivestimenti più audaci in gres o resina, sono proprio quelli a dare carattere all’intera ristrutturazione. Si abbinano bene alla rubinetteria dorata oppure in acciaio grezzo. Scegli poi uno specchio senza cornice e un’illuminazione a sospensione per rifinire il tutto
  • stile Spa: uno stile molto in voga in questi ultimi anni. Nella scelta dei materiali prediligi il legno per un effetto caldo e piacevole al tatto, in showroom possiamo mostrarti tutte le essenze più adatte a questo tipo di ambiente per garantire un effetto eccellente e duraturo nel tempo. Gioca poi sull’illuminazione e scegli dei led integrati nello specchio o raso muro
  • stile rustico: perfetto se sei più un tipo da aperta campagna ma comunque non vuoi rinunciare allo stile. Nei bagni di questo tipo ci sono richiami vintage e materiali grezzi. Sapevi che abbiamo una linea green? Si tratta di biopavimenti di materiali diversi ma tutti distanti dal sintetico! Fra questi potrai trovare l’opzione adatta a uno stile campagnolo ma moderno nel pieno rispetto dell’ambiente.

Ora che ti abbiamo svelato qualche piccolo consiglio su come ristrutturare il tuo bagno non ti resta che prenotare un appuntamento e passare in showroom per vedere tutte le queste opzioni dal vivo (ottieni indicazioni).

Condivideremo tutta la nostra esperienza per realizzare la tua idea da capo a fine, ti aspettiamo! 

Thomas e Nicola

Naviga tra le categorie

Dai un'occhiata agli ultimi post